L'arte insegna all'uomo la responsabilita' della creazione.
Quando diventa una preghiera, la divinita' interiore e' risvegliata.

Satvat

sabato 6 giugno 2009

SIMBOLI UNIVERSALI: PATERA ETRUSCA

La patera etrusca era il piatto delle offerte agli Dei. Realizzata generalmente in terracotta, era costituita da un disco, rappresentante il principio femminile, con un umbone, simbolo del principio maschile, nel mezzo. Tale costruzione è di tipo mandàlico, e sono evidenti le analogie con altre figurazioni archetipiche, ad esempio con l'onphalos, l'ombelico del mondo, e con il lingam , il fallo di Shiva, circondato alla base dalla yoni, la vagina cosmica. Pressocchè identico simbolicamente, era il disco "pi" che gli antichi cinesi scolpivano nella giada, solo che in questo il campo centrale si presentava vuoto anzichè essere prominente (ma sono due modi per indicare la stessa cosa). Ponendo le offerte sulla patera, l'officiante rendeva omaggio al circolo orizzontale dell'Esistenza, alla Madre Terra, e contemporaneamente sanciva un patto d'alleanza con il Numen Unico spirituale che era testimoniato dall'axis mundi centrale. Mentre il piatto recepiva simbolicamente la circolazione delle correnti del mutamento con l'accettazione del pathos intrinseco alla Vita, corrispondente alla consunzione naturale delle offerte stesse, l'umbone richiamava alla vetta imperturbabile della trascendenza spirituale. Effettivamente, siamo al mondo partecipando alla danza delle correnti del mutamento, che sono dolci quanto turbolente, ma in ogni istante abbiamo la facoltà di ricordare la Verità Spirituale che ci libera poichè ci affranca da noi stessi, reintegrandoci in quella pura testimonianza intoccabile che è al centro della nostra stessa presenza. In tal modo possiamo goderci la danza, ovunque ci porti, rimanendo bilanciati. Per questo, trovo che la patera etrusca sia un simbolo bellissimo di creatività, prosperità e comprensione. Come gioiello, la realizzo per lo più come nella foto sopra: un disco di filamenti d'argento danzanti, nel cui centro vi è una gemma-umbone irradiante energia creativa. Oppure, come nella foto qui a fianco, la costruisco con una ripartizione spaziale di tipo mandàlico, più staticamente definita. Essendo lavorato a mano, ogni lavoro è un pezzo unico, che può essere intonato alle esigenze del cliente.

Nessun commento:

Posta un commento